La versione horror delle locandine di Harry Potter

Harry Potter come non l’avete mai visto: in versione horror. Merito dell’artista statunitense Dylan Pierpont, che ha ideato la serie Scary Potter reimmaginando le locandine della celebre saga come se fossero spettacoli dell’orrore. Con un poster ad hoc per ogni capitolo, Pierpont ha trasformato l’universo di Hogwarts in un mondo terribile e malvagio ispirandosi agli eventi più sinistri della saga stessa. Ogni locandina è inoltre accompagnata da una citazione tratta dalla pellicola dedicata. Il sogno ora è di vedere un live-action ispirato a Scary Potter, magari diretto da due maestri dell’horror come James Wan o Guillermo Del Toro. Mai dire mai.

Harry Potter e la pietra filosofale (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e la pietra filosofale (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e la camera dei segreti (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e la camera dei segreti (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e il segreto di Azkaban (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e il segreto di Azkaban (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e il calice di fuoco (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e il calice di fuoco (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e l'Ordine della Fenice (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e l’Ordine della Fenice (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e il Principe Mezzosangue (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e il Principe Mezzosangue (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e i doni della morte (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Harry Potter e i doni della morte (Scary Potter/Dylan Pierpont)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...