Negli anni ’80 e ’90 in Africa le locandine dei film erano bruttissime

Durante gli anni Ottanta e Novanta, in Africa alcuni artisti avevano il compito di rendere le locandine dei film il più attraenti possibili. Per intenderci, se un film era descritto come cruento allora il poster doveva mostrare quanto più sangue possibile, indipendentemente dalla trama. Non solo, ogni tanto infatti capitava che l’artista chiamato a disegnare la locandina quel film non lo avesse nemmeno visto. Ecco perché oggi possiamo dire che in quegli anni, in Africa, giravano delle locandine bruttissime. Il primo ad accorgersene è stato il commerciante e collezionista d’arte losangelino Ernie Wolfe, che all’inizio degli anni Novanta fece un viaggio in Ghana. Oggi questi poster hanno un valore che sfiora i 15mila dollari (circa 12500 euro) ciascuno.

007 - La spia che mi amava

007 – La spia che mi amava

300

300

Alien Vs Predator

Alien Vs Predator

Alien

Alien

Apocalypto

Apocalypto

Catwoman

Catwoman

Conan il barbaro

Conan il barbaro

Ghost

Ghost

Il Gladiatore

Il Gladiatore

Jurassic Park

Jurassic Park

La Maschera di Zorro

La Maschera di Zorro

La Mummia

La Mummia

Le Tartarughe Ninja

Le Tartarughe Ninja

Mamma, ho riperso l'aereo: mi sono smarrito a New York

Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York

Matrix

Matrix

Mission Impossible

Mission Impossible

Resident Evil

Resident Evil

Robin Hood

Robin Hood

Sister Act

Sister Act

Terminator

Terminator

Venerdì 13

Venerdì 13

Waterworld

Waterworld

X-Men

X-Men

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...